Lo artist


Flahute e belga, è sorto in glèbe da cui sono derivati i più grandi
artisti. Uscito da questa terra incoronata, sarebbe capace come il
Gesù dei vangeli apocryphes di cambiare un cumulo di fango in piccolo
uccello.

La sua invenzione inesauribile trasmette la tecnica, la decorazione e
la natura di un tipo d'accompagnamento spontaneo. Con lui, la natura
non imita l'arte, non più dell'arte non imita la natura, è tutto il
lavoro di complementarità in profondità del creatore che si gioca e
si sventa.

Alla pelle spessa dell'albero, aggiunge una seconda pelle. Alla
radice, una radice supplementare, ed al semplice strato lo bruissement
materiale dello strato immaginario che è in ciascuno di noi, quando
chiudiamo gli occhi, ed immaginiamo la foresta del senso. José
Chapellier è un grande al senso più semplice del termine - cioè un
grande semplicemente.